La Vasca di Fausto Boarini

  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 7
  7. 9
  8. 10
  9. 16
  10. 17
  11. 21
  12. 22
  13. 24
  14. 25
  15. 26
  16. 27
  17. 28
  18. 30
  19. 34
  20. 35
  21. 36
  22. 37
  23. 38
  24. 39
  25. 40
  26. 42
  27. 43
  28. 44
  29. 45
  30. 46
  31. 52
  32. 54
  33. 55
  34. 56
  35. 59
  36. 60
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. 7
  7. 9
  8. 10
  9. 16
  10. 17
  11. 21
  12. 22
  13. 24
  14. 25
  15. 26
  16. 27
  17. 28
  18. 30
  19. 34
  20. 35
  21. 36
  22. 37
  23. 38
  24. 39
  25. 40
  26. 42
  27. 43
  28. 44
  29. 45
  30. 46
  31. 52
  32. 54
  33. 55
  34. 56
  35. 59
  36. 60

Porsi di fronte ad una vasca da 1200 litri è sempre un’emozione per un acquariofilo e lo diventa ancora di più quando ci si trova di fronte ad una vasca curata nei particolari ed allestita a reef anche al di fuori dei grandi acquari pubblici.

Probabilmente è proprio questa la soddisfazione di Fausto Boarini quando si trova tutti i giorni ad ammirare il suo acquario che da due anni a questa parte ha raggiunto queste dimensioni colossali.

11

Infatti  l’esperienza maturata fin dagli anni ’80 ha permesso a Fausto di espandere gradualmente le sue vasche fino alla costruzione del 1200litri perfettamente automatizzato e di forte impatto estetico.

tabula boarini 1 dim mov refr risc

24

 Salta all’occhio il fatto che l’acquario è totalmente auto-costruito, partendo dalla vasca vera e propria, per finire all’impianto di illuminazione ed al riscaldamento.

61    34

La stessa gestione delle pompe di movimento è volta a ricreare un effetto naturale, in quanto i flussi incrociati di quattro pompe provocano movimento uniforme, mentre un Wave Box ricrea il moto oscillante delle onde.

tabula boarini 2 illum

 Dopo vari tentativi di trovare la giusta illuminazione, lo scopo è stato raggiunto con la costruzione di una plafoniera ibrida costituita da led bianchi, blu e royal blu in ugual rapporto e da due neon T5 che completano lo spettro luminoso, così che il riverbero dei led sulle onde crei un effetto piacevole all’occhio umano ed i neon raggiungano anche gli angoli dell’acquario che altrimenti sarebbero rimasti esclusi dalla luce puntiforme dei diodi, tant’è che sia i coralli LPS che gli SPS appaiono molto colorati.

2 43 25

 Un’altra vera e propria opera d’ingegno è il sistema di riscaldamento della vasca. Infatti il volume d’acqua è molto grande da scaldare con i normali riscaldatori a resistenza, per cui risulterebbe anti-economico e poco efficiente, così Fausto ha progettato e costruito un impianto con serpentine collegate direttamente alla caldaia di casa.

In pratica, una sonda rileva la temperatura all’interno della sump ed aziona un’elettrovalvola collegata alla caldaia. Le serpentine sono due: una posta sotto la vasca, l’altra in titanio, avvolta sul reattore di calcio, quindi posta direttamente in sump.

23          tabula boarini 3 filtr camb

 Anche il cambio d’acqua è parzialmente automatizzato e si avvale di un collegamento diretto tra l’impianto ad osmosi e la vasca dell’osmoregolatore, mentre lo scarico dell’acqua è facilitato dalla vicinanza con uno scarico dell’impianto idraulico regolare della casa.

 Il metodo di gestione si basa essenzialmente sulla riproduzione batterica con un reattore di zeolite ed una sorta di DSB remoto posto in una sezione della sump. Quindi si avvicina molto al metodo Zeovit, in quanto usa regolarmente ZeoStart (tutte le sere), mentre usa gli altri prodotti Zeovit più saltuariamente. Una particolarità da evidenziare è l’accensione dello schiumatoio per 12 ore al giorno, cioè solo durante la fase notturna. Nonostante ciò, il bicchiere si riempie di schiumato in poche ore ed i valori degli inquinanti rimangono comunque sotto controllo.

 tabula boarini 4 conc  22  tabula boarini 5 integr

 Per quanto riguarda l’integrazione di micro- e macro-elementi, il sistema si avvale di un reattore di calcio caricato a corallina e granuli di magnesio, inoltre Fausto dosa a giorni alterni Iodio Complex e Ioduro di potassio sempre della KZ.

 Dopo aver ammirato tutte le componenti tecniche, anche gli ospiti di questa vasca meritano particolare riguardo. Così si notano pesci perfettamente in salute, tra cui spiccano un Acanthurus pyroferus che eccelle per la pulizia dei vetri ed una coppia di Labroides dimidiatus che depone regolarmente le uova dopo la danza di corteggiamento, così come una coppia di Amphiprion ocellaris che depone le uova vicino ad un grosso Sarcophyton.

55

17 56

 Anche i coralli appaiono perfettamente in salute e dai colori vivaci e brillanti, merito sicuramente della gestione tecnica complessiva ottimale e di una giusta alimentazione con amminoacidi.

tabula boarini 6 aliment

29

45tabula boarini 7 popolaz ittica

16   39  42   52

tabula boarini 8 invert molli   44

20   37

tabula boarini 9 coralli

3

15   5    26 27 30 60

Altre fotografie di repertorio:

1 4 10 21 35 36 40

 

 

59

Condividi!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *